Beauty Places

Massaggi anticellulite: come e quanto funzionano?

Argomenti:

MASSAGGI - BENESSERE

Massaggi anticellulite

CURA E BENESSERE

I massaggi anticellulite funzionano? La cellulite è comune, soprattutto nelle donne. Avere la cellulite non significa necessariamente essere in sovrappeso o non in salute, in quanto compare in tutti i tipi di corporatura.

I massaggi da soli hanno un effetto limitato e temporaneo sulla cellulite ma possiedono altri benefici per la salute, come aiutare a sentirsi più rilassati, ridurre l’indolenzimento dei muscoli e diminuire il dolore corporeo.

Ecco come funzionano i massaggi anticellulite, come agiscono sull’area trattata e di quali tipi esistono.

tecniche e MASSAGGI

Cos’è la cellulite?

Quando si parla di cellulite si intende un’area del corpo in cui la pelle ha un aspetto a buccia d’arancia. Secondo le statistiche, l’80-90% delle donne adulte presenta un po’ di cellulite, che si manifesta generalmente su fianchi, glutei e cosce ma può presentarsi anche sul basso ventre e sulla parte superiore delle braccia.

La cellulite si forma quando le bande fibrose di tessuto connettivo che legano la pelle ai muscoli si rompono, permettendo alle cellule adipose di spingersi verso l’alto nello strato superiore della pelle, che appare così non uniforme.

Anche se tutti noi siamo soggetti alla cellulite, alcune persone ne sono più inclini di altre. Esistono poi fattori che aumentano la probabilità di avere la cellulite, come:

  • Sesso. A causa della diversa struttura del tessuto connettivo tra donne e uomini, quello delle prime fa sì che le cellule di grasso sporgano verso la superficie della pelle.
  • Età. Con l’avanzare dell’età, la pelle diventa meno elastica e il tessuto connettivo si indebolisce fisiologicamente.
  • Ormoni. Le donne hanno più cellulite degli uomini anche perché gli estrogeni svolgono un ruolo importante nella formazione delle cellule adipose e della cellulite.
  • Genetica.I geni possono determinare la distribuzione delle cellule adipose e sull’elasticità della pelle.
  • Dieta. Una dieta ricca di grassi, sale e conservanti può incrementare la presenza di cellulite.
  • Stile di vita. La mancanza di esercizio fisico, l’eccessiva sedentarietà e il consumo eccessivo di alcol influiscono sulla circolazione, sull’infiammazione e sul modo in cui le cellule di grasso si formano e si distribuiscono nel corpo.

Quanti tipi di massaggi anticellulite esistono?

Esistono diversi tipi di massaggio della cellulite, tra cui:

  • massaggio linfodrenante manuale. massaggio profondo dei tessuti
  • spazzolatura a secco del corpo (dry brushing)
  • massaggio con cupping (coppettazione)
  • massaggio rimodellante palper rouler
  • massaggio aromaterapico
  • massaggio svedese
  • massaggio thailandese
  • massaggio connettivale
  • massaggio con vibrazioni
  • massaggio pressoterapico
  • massaggio con radiofrequenza
  • massaggio a ultrasuoni.
massaggi anticellulite cosa servono

Trova Centri estetici o centri benessere per massaggi

VANTAGGI

Vantaggi e limiti dei massaggi anticellulite

Tecniche massaggio

Il massaggio può essere in grado di migliorare l’aspetto della cellulite in vari modi:

  • drenando i liquidi corporei in eccesso
  • ridistribuendo le cellule adipose
  • favorendo la circolazione
  • prevenire le infiammazioni di basso grado
  • rimpolpando la pelle.

Nonostante i tanti benefici apportati da questi massaggi, si tratta comunque di trattamenti dai risultati temporanei, a meno che non li si ripeta nel tempo.

Il massaggio ha quindi i suoi limiti ma, se combinato ad uno stile di vita sano, permette di ottenere dei buoni risultati sul tono generale delle parti interessate. 

BENEFICI MASSAGGIO

Qual è il massaggio efficace per la cellulite?

A prescindere dai vantaggi di ogni tecnica di massaggio nel suo complesso, a fare la differenza è anche la tecnica del terapeuta. In generale, il massaggio contro la cellulite deve mirare all’ipoderma, che è lo strato più profondo ed il punto in cui si trova.

Uno dei massaggi anticellulite più utilizzati è quello linfodrenante che elimina il gonfiore provocato dai liquidi in eccesso ed è utile soprattutto quando la cellulite è comparsa da poco. Nel massaggio linfodrenante il professionista procede con delle manipolazioni mirate e  svuotare i linfonodi per spingere i liquidi verso i reni per farli espellere. Il massaggio si dirige poi verso le cosce, i glutei, l’addome e le braccia, con movimenti che vanno dal basso verso l’alto. Alla fine del trattamento, se è stato ben eseguito, si avrà urgenza di urinare.

Quante volte bisogna effettuare i massaggi anticellulite?

Per essere davvero efficace, un massaggio anticellulite dovrebbe durare circa 45 minuti e deve essere abbinato a una dieta salutare e all’attività fisica. Il massaggio anticellulite andrebbe eseguito almeno un paio di volte a settimana per un paio di mesi. 

Di solito si consiglia di effettuare un minimo di 10 sedute per un primo ciclo, più un secondo ciclo, di mantenimento, che può durare per altre 6 sedute. Dopo aver eseguito i primi due cicli di impatto, si possono anche fare massaggi anticellulite ogni 10-15 giorni.

Prima di approcciarsi ai massaggi anticellulite, è sempre bene consultare un medico per capire se può essere indicato effettuarlo in presenza di eventuali patologie. Anche se non esistono particolari controindicazioni, puoi rivolgerti ad un professionista esperto contattando il più vicino a te dalla pagina dedicata alle migliori Spa italiane presente su Beauty Places

Hai un CENTRO BENESSERE?

Entra nel circuito di Beauty Places

Aggiungi la tua attività su Beautyplaces.it, i clienti ti troveranno facilmente.